Casorati – Casorati

Caty è un vulcano di idee e di passione. Percepisce la necessità di respirare l’aria di un grande Maestro.
Felice Casorati in quei tempi era al centro della vita culturale ed artistica di Torino. Un faro illuminante.
Il maestro Allemanni, lui per primo convinto di non poter più contenere gli slanci della sua allieva, la indirizza in Via Mazzini 52 dal Maestro Casorati.
Con grande umiltà ma sempre consapevole del proprio lavoro porta in visione disegni e tavole.
La sua pittura è costruita “a volumi“ e risulta radicalmente diversa dal nuovo modo di intendere l’arte: mostra però anche alcune tele personali tra le quali “La Tosse” e “Movimento 2000” che sorprendono Casorati.
Da alcuni amici in comune viene a sapere che il giorno stesso il Maestro dice di lei: “Quella ragazza ha talento” “la prendo a bottega”.
Caty diventa la più disciplinata delle allieve. Disegna fino a 15 ore al giorno. Porta tutte le mattine a Casorati un disegno extra che realizza nella notte! Non è facile cambiare impostazione. Ma ci riesce.
Un giorno chiamata a restaurare un Tintoretto si accorgerà di non esser stata sveglia inutilmente tutte quelle notti.
Viene apprezzata da Casorati perchè dipinge con idee proprie evitando di riprodurre , in brutto, le opere del Maestro.

Caty was full of ideas and passion. She felt she needed to be involved with a great Maestro.
Back then, Felice Casorati was the reference model in the cultural and artistic life of Turin. A beacon.
The maestro Allemanni, being the first one to recognize he could not check his student impulses anymore, addressed her in Via Mazzini 52 to see the Maestro Casorati.
With great humility but well aware of the quality of her work, she brought her drawings and paintings for viewing.
Her painting was built “on volumes” and it was completely different from the new way of understanding art: she showed him also some personal canvas, among which “La Tosse” and “Movimento 2000” that impressed Casorati.
From some friends in common, she would find out the same day that the Maestro commented on her: “That girl has talent” “I will take her on as an apprentice”.
Caty became one of the most disciplined students. She drew up to 15 hours a day. Each morning she used to bring Casorati an extra drawing made at night! It is not easy to change how you work. But she did.
One day, when she was called to restore a Tintoretto, she realized she did not stay up all those nights for nothing.
Casorati appreciated her because of her painting based on her own ideas, avoiding to make ugly copies of artworks.